Mondo gin

Gordon’S Gin: lo storico gin londinese

03/09/2017

Gordon’s Gin: lo possiamo considerare tra i gin più diffusi nel mondo.
Lo trovate ovunque, l’etichetta gialla è tra le più diffuse per via del costo accessibile e per l’immediatezza che ha al palato e al naso.
È considerato un LDG – London Dry Gin – vecchio stile per il tipico attacco al naso con sentori di ginepro.

Gordon's Gin

Al naso, infatti, si nota il cipiglio di ginepro ma con una leggera flessione balsamica forse di lavanda e/o menta. Una nota citrina e di scorza di arancio con una sensazione pepata. Il finale di fiori tra viole e iris e una sfumatura terrosa. La chiusura alcolica un po’ pungente. La nota citrina al naso dopo il ginepro rimane prevalente.
Al palato è morbido di buon equilibrio anche se appena pungente in chiusura che ne limita la lunghezza.

Botaniche: non tutte dichiarate, a quanto pare tra quelle che si conoscono ci sono le bacche di ginepro, coriandolo, la radice di angelica e liquirizia, l’iris e bucce di limone e arancia.
Grado: 37,5%
Abbinamento Tonica: una tonica tendenzialmente neutra tipo Thomas Henry
Abbinamento: straccetti di tacchino agli aromi

1
1 likes